Dettaglio annuncio

Procedura R.F. n° 2/2015

DETTAGLI ASTA

Data: (In Attesa di aggiornamento) 16/07/2018 ore: 09.30
Località: VERNOLE (LE)
Tipologia: Industriale/Artigianale
Base asta: € 91.695,00
Rilancio minimo: € 5.000,00
Cauzione:
Lotto Unico : Piena Proprietà di 1000/1000, Complesso immobiliare destinato ad ospitare l’intero processo di trasformazione, lavorazione, produzione e confezionamento di prodotti agricolo-caseari. Più precisamente il lotto si compone dal terreno su cui sorge l’intera struttura, una palazzina a due piani fuori terra che ospita gli uffici e due alloggi destinati al custode e alla guardiania, il corpo di fabbrica dell’opificio con annessi locali celle-frigo e cortili interni di pertinenza, un deposito con annessa officina, tettoie e locali tecnici, due ricoveri animali di cui uno posto a cavallo del confine della proprietà, una voliera e altre strutture accessorie (ad eccezione di un telone e della struttura oggetto di separata cessione): in particolare A. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di ufficio; composto da due locali ufficio, locale archivio e annesso deposito, con vano wc. Posto al Piano Terra. E’ identificato al catasto fabbricati: NCEU di Vernole intestato al fallimento Fg. 55 P.lla 248 sub. 1, categoria A/10 classe 1, composto da 4,5 vani, PT rendita € 662,36. B. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di abitazione; composta da ingresso?soggiorno, cucina, 2 camere da letto, bagno, lavanderia, vano centrale termica, e vano deposito. Posto al Piano Terra. E’ identificato al catasto fabbricati: NCEU di Vernole intestato al fallimento Fg. 55 P.lla 248 sub. 2, categoria A/4 classe 3, composto da 6 vani, PT rendita € 213,81 C. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di abitazione; composta da ingresso, soggiorno con angolo cottura, 2 camere da letto, bagno e ampio terrazzo a livello. Posto al Piano Primo. E’ identificato al catasto fabbricati: NCEU di Vernole intestato al fallimento Fg. 55 P.lla 248 sub. 3, categoria A/4 classe 3, composto da 4 vani, PP rendita € 142,54 D. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di deposito; composto da due locali di cui uno destinato a magazzino e l’altro destinato ad officina. Posto al Piano Terra. E’ identificato al catasto fabbricati: NCEU di Vernole intestato al fallimento Fg. 55 P.lla 292, categoria C/2 classe 2, superficie catastale 216 mq, PT rendita € 234,26 E. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di opificio; composto da locali deposito, celle frigorifere, locali destinati alla lavorazione della materia prima, lo stoccaggio e il confezionamento del prodotto agricolo-caseario. Posto al Piano Terra. E’ identificato al catasto fabbricati: NCEU di Vernole intestato al fallimento Fg. 55 P.lla 247, sub. 1, categoria D/1, PT rendita € 10.219,60. F. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di terreno agricolo; trattasi del lotto di terreno su cui insiste l’intero complesso di cui al lotto unico. E’ identificato al catasto fabbricati: NCT di Vernole intestato al fallimento Fg. 55 P.lla 361, qualità seminativo arboreo, classe 3, superficie catastale 21.210 mq, reddito agrario € 38,34 – reddito dominicale € 71,20 G. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di struttura in muratura ad uso ricovero di animali. Posto al Piano Terra, sviluppa una superficie coperta complessiva di circa mq. 155. L’immobile non è accatastato. H. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di struttura in muratura ad uso ricovero di animali. Posto al Piano Terra; si precisa che solo la parte orientale, per una superficie coperta di mq. 75 circa, ricade catastalmente all’interno della p.lla 361, oggetto della presente procedura; la restante parte ricade catastalmente nella p.lla 359. L’immobile non è accatastato. I. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 di struttura in muratura ad uso deposito. Posto al Piano Terra, sviluppa una superficie coperta complessiva di circa mq. 40. L’immobile non è accatastato. L. Altre strutture di diverso genere, come meglio descritte nella relazione tecnica a firma dell’arch. Andrea Mantovano. Il lotto, che corrisponde alla particella 361, confina: ad est con particelle 63 e 65, a nord con p.lle 99 e 359, ad ovest con par.lle 35 , a sud con par.lla 360 PRATICHE EDILIZIE Si precisa che i fabbricati ricadenti nell’area in oggetto a partire dal 1990 sono stati oggetto di diverse pratiche edilizie, con ampliamenti, parziali trasformazioni, varianti in corso d’opera e concessioni in sanatoria. Per completezza si trascrive di seguito l’intero elenco delle suddette pratiche edilizie, specificando che in esse sono compresi anche manufatti edilizi che oggi non sono parte del lotto in oggetto, in quanto fanno riferimento all’originaria consistenza dell’azienda zooalimentare in fallimento, e che dopo la scissione e la costituzione della .............. si trovano in altre aree di diversa proprietà, non oggetto della presente procedura, ma il cui passato iter urbanistico e amministrativo è comunque indivisibile dagli atti autorizzativi che riguardano gli immobili di cui alla presente stima. - Atto di asservimento a favore del Comune di Vernole e contro xxxxxxxxxx per la realizzazione del progetto approvato dalla CEC Vernole il 16/05/1990 pratica 5153 per mc 2720.96, trascritto presso la CC. RR. II. di Lecce il 19/09/1990 al n. 31347 ord. e 25554 part. Atto: scrittura privata autenticata dal notar G. Salvi del 05/09/1990 rep. n. 5753, reg. a Lecce il 12/09/1990 al n. 3172 e trascritto il 19/09/1990 ai nn. 31347/25554. Area asservita: ettari 10.77.46. Particelle asservite: NCT Comune di Vernole fg. 55 p.lla 57 di ettari 2.28.30, p.lla 58 are 62.90, p.lla 59 are 35.99, p.lla 127 are 33.18, p.lla 207 are 29.80, p.lla 62 ettari 6.87.29.- - Conc. Ed. n. 4245 del 05/09/1984 rilasciata a xxxxxxxxxxxx per la realizzazione di opere agricole e strutture annesse con abitazione e annessi rustici, con atto di asservimento notaio La Torraca del 19/06/1984 n. 669 reg. a Lecce il 22/06/1984 e trascritto ai RR.II. in data 22/06/1984 al n. 22078 RG e n. 1918 RP Area asservita : mq 71.709 per la cubatura di mc 1.818; - Conc. Ed. n. 4430 del 08/03/1985 rilasciata a xxxxxxxxxxxxxx per variante alla Conc. Ed. n. 4245; - Conc. Ed. n. 4575 del 24/03/1986 rilasciata a xxxxxxxxxxxxx per ulteriore variante alla Conc. Ed. n. 4245 per la costruzione di un torrino; - Conc. Ed. n. 95/90/5153 del 21.11.1990 rilasciata a xxxxxxxxxxx subentrata nella proprietà per la realizzazione di alcuni rustici, la trasformazione ad annessi rustici di locali a piano terra già abitazione e la realizzazione a piano primo di una abitazione. Per dette opere sono asservite le aree di cui all’atto di asservimento notaio Salvi reg. il 19/09/1990 al n. 31357: asserviti mq 107746 per un volume di mc 2720,96 espresso dal progetto. Tali aree comprendono le aree già asservite con l’atto La Torraca, che risulta compreso nell’atto Salvi. - Conc. Ed. in sanatoria art. 13 L. 47/85 n. 23/93/5533 del 29/04/1993 rilasciata a xxxxxxxxxxxx, relativa a rustici per ricovero ovini; - Conc. Ed. di cui all’istanza prot. 2078 del 06/04/1993 per la costruzione in ampliamento all’abitazione di un vano di superficie utile di mq. 9,90 corrispondente a mc 32 circa; - Conc. Ed. n. 12/95/5835 del 27/02/1995 rilasciata a xxxxxxxxxxx relativa a un blocco uffici/pesa/vendita, un caseificio, un piccolo macello e un impianto di depurazione, per una nuova volumetria di mc 5317. Per tali opere sono asservite le aree di cui all’atto di asservimento notaio Franco reg. a Lecce il 25/10/1994 al n. 31498 (tale atto comprende l’atto Salvi con i volumi e le superfici ivi specificati; la volumetria di mc 3240 di cui alla Conc. Ed. n. 23/93/5533; la volumetria di mc 32 della Conc. Ed. di cui all’istanza prot. 2078 del 06/04/1993); - Conc. Ed. n. 12/95/5835 la volumetria totale alla data è pari a mc 13223 (poi revocata); - Conc. Ed. n. 10/98/6761 del 17/02/1998 per lavori di nuovo assestamento aziendale, con rinuncia alla conc. Ed. n. 12/95/5835; - Conc. Ed. n. 1/99/6761 del 21/01/1999 per variante in corso d’opera ai lavori di nuovo assestamento aziendale; - Autorizzazione per l’installazione di due celle frigorifere n. 17/03/6793 del 30/06/2003 (prorogata di un anno con Permesso a costruire n. 79/04/6793 del 17/07/2004) - Permesso a costruire n. 39/05/7874 del 21/04/2005 per lavori di ristrutturazione edilizia parziale del caseificio; - Permesso a costruire n. 36/08/8356 del 06/05/2008 per variante in corso d’opera alla ristrutturazione di cui n. 39/05/7874, per l’ampliamento di locali del caseificio; - Certificato di agibilità rilasciato il 12.09.2008. Si precisa che lo stato dei luoghi è in parte difforme per la presenza di alcune opere realizzate in assenza di autorizzazione edilizia o in difformità, alcune sanabili ed altre da demolire con avvertimento che l’aggiudicatario potrà, qualora ne sussistano i presupposti, presentare domanda di permesso entro centoventi giorni dalla notifica del decreto emesso dalla autorità giudiziaria (ed in relazione alle quali è stata individuato un criterio di adeguamento della stima per i costi): tutto meglio precisato nella relazione dell’arch. Andrea Mantovano che deve intendersi come facente parte del presente decreto e che può essere esaminata in cancelleria o presso lo studio del Curatore. Si precisa, infine, che il telone con relativo sostegno (definito tensostruttura nella relazione Mantovano) è stato oggetto di separata cessione e che potrebbe essere necessario procedere a rettifiche di intestazione catastale con riferimento ad una particella in tutto e/o in parte non più appartenente alla società fallita. La cauzione dovrà essere versata esclusivamente con bonifico (bancario o postale) irrevocabile urgente, da eseguirsi entro le ore 13,00 del giorno precedente la data di vendita (conteggiando anche i giorni festivi o prefestivi e con la precisazione che è l’offerente a dover considerare i giorni di chiusura dell’intermediario bancario o postale, qualora non intendesse avvalersi del circuito Internet), e l’offerta inviata via fax al nr. 0832/563110 entro le ore 13,00 del giorno precedente la data della vendita (anche se festivo) secondo quanto più dettagliatamente riportato nell’ apposito documento “Modalità di presentazione delle Offerte”, allegato all’ordinanza di vendita.

Giudice

Dott. Alessandro Silvestrini
Tribunale: Lecce - Via Brenta

Curatore

Avv. Cosimo Ruppi
Contatti Telefonici: 0832 311144;

Altre info

Pubblicato il: 22/03/2018
Tipo assegnazione: Vendita senza incanto

Per visualizzare la documentazione, li dove il documento non sia sotto forma di immagine è necessario aver installato il plug-in Acrobat Reader. In questo caso il documento verrà visualizzato in formato pdf. Si sottolinea che il plug-in è gratuito e lo si puo' installare cliccando sul logo a sinistra

Le informazioni su esposte sono ricavate dai documenti originali inviati dai referenti della procedura. S'invitano i gentili utenti a leggere la documentazione integrale. La maggior parte dei documenti originali risulta non rispondente al requisito n. 17 dell'Allegato A del D.M. 8/7/2005 e Oxanet.it non è autorizzata ad intervenire sul relativo contenuto. Ci si auspica che gradualmente anche i documenti originali siano predisposti in un formato compatibile con i requisiti di accessibilità di cui alla L. 4/04 (cd. legge Stanca)