Dettaglio annuncio

Procedura R.F. n° 6/2018

Note: AVVISO DI GARA TELEMATICA ATTIVA DAL 16/12/2019 AL 23/12/2019 su www.garatelematica.it. LEGGERE ATTENTAMENTE LE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE RIPORTATE IN AVVISO E REGOLAMENTO.

Clicca per conoscere il dettaglio sul sito www.garatelematica.it

DETTAGLI ASTA

Località: SOLETO (LE)
Tipologia: IMMOBILE INDUSTRIALE OPIFICIO INDUSTRIALE
Base asta: € 777.509,00
Offerta Minima: € 777.509,00
Rilancio minimo: € 5.000,00
Cauzione: € 77.800,00
Lotto unico - A) Piena proprietá per la quota di 1000/1000 dell‘opificio sito in Soleto (Le) Via Stoccolma S.N., quartiere zona industriale ASI della superficie commerciale di 1.004,70 mq. Trattasi di tipico capannone industriale realizzato in struttura prefabbricata con pianta rettangolare regolare (40,00x25,00 mt) e di adeguata altezza (circa 10,00 mt), già utilizzato come autorimessa per mezzi leggeri e pesanti ma facilmente adattabile ad altre tipologie di utilizzo (ed es.: deposito di diversa natura, officine di varia tipologia ecc.). Gode di una discreta dotazione impiantistica, di comode vie di accesso interno e di ampi spazi esterni di manovra. La disposizione lungo l'asse principale nord-sud consente anche una ottimale illuminazione naturale interna. Il capannone è direttamente collegato all'adiacente fabbricato (Corpo B) destinato ai dipendenti dove trovano posto uffici, sala riunioni ed ampi servizi-spogliatoi. L'unità immobiliare oggetto della vendita è posta al piano terra, ha un'altezza interna di 9,95. Identificato nel ?N.C.E.U. foglio 11 particella 513 sub. 1 (catasto fabbricati), categoria D/1, consistenza 0, rendita 6.660,00 Euro, indirizzo catastale: Via Stoccolma SN , piano: terra , , derivante da costituzione dell’11/12/2017 protocollo n. LE0280136 in atti dal 12/12/2017 COSTITUZIONE (den. n. n. 3833.1/2017) Coerenze: il corpo è ricompreso nel sub. 3 (Bene comune non censibile) della stessa particella 513?Si precisa che il subalterno n. 1 è costituito dal capannone destinato ad autorimessa e dall'adiacente e connesso blocco edilizio destinato ad uffici e servizi; il corpo in esame (A) è riferito alla sola porzione di capannone destinato ad autorimessa con esclusione quindi del blocco uffici-servizi. L'intero edificio sviluppa 1 piani, 1 piani fuori terra, 0 piano interrato. Immobile costruito nel 2005. B) Piena proprietá per la quota di 1000/1000 dell’ opificio sito in Soleto (Le) Via Stoccolma S.N., quartiere zona industriale ASI della superficie commerciale di 320,38 mq . Trattasi di un fabbricato destinato ad ospitare gli uffici ed i servizi per il personale dipendente dell'azienda. Di forma rettangolare regolare (circa 19,30x 17,00 mt) si sviluppa al solo piano terra e contiene al suo interno tre distinte porzioni: una prima destinata ad uffici e composta da tre vani e due servizi igienici disimpegnati da un corridoio interno, una seconda costituita da due ampi servizi- spogliatoi per addetti ed operai ed un'ampia sala riunioni; è collegato direttamente, mediante porta interna, all'attiguo capannone industriale già destinato ad autorimessa (Corpo A). L'unità immobiliare oggetto della vendita è posta al piano terra, ha un'altezza interna di 3,25. Identificato nel ?N.C.E.U. foglio 11 particella 513 sub. 1 (catasto fabbricati), categoria D/1, consistenza 0, rendita 6.660,00 Euro, indirizzo catastale: Via Stoccolma SN, piano: terra, derivante da costituzione dell’11/12/2017 protocollo n. LE0280136 in atti dal 12/12/2017 COSTITUZIONE (n. 3833.1/2017) Coerenze: il corpo è ricompreso nel sub. 3 (Bene comune non censibile) della stessa particella 513? Si precisa che il subalterno n. 1 è costituito dal capannone destinato ad autorimessa e dall'adiacente e connesso blocco edilizio destinato ad uffici e servizi per il personale; il corpo in esame (B) è riferito alla sola porzione del blocco uffici-servizi per il personale con esclusione della porzione costituita dal capannone destinato ad autorimessa. L'intero edificio sviluppa 1 piani, 1 piani fuori terra, 0 piano interrato. Immobile costruito nel 2005. C) Piena proprietá per la quota di 1000/1000 del rustico sito in Soleto (Le) Via Stoccolma S.N., quartiere zona industriale ASI della superficie commerciale di 246,52 mq . Trattasi di un corpo di fabbrica ancora allo stato rustico situato nel versante nord del lotto di terreno in esame e destinato ad ospitare gli uffici per dirigenti, direzione e presidenza dell'azienda. Si sviluppa al solo piano terra con una pianta pressochè quadra (15,92 x 15,98 mt) ed un'altezza interna di circa 3,20 mt. Di forma semplice e compatta, è arricchito sul prospetto principale da uno spazio semicircolare di ingresso caratterizzato da due pilastri a sezione tonda. Al suo interno, oltre al vano ingresso da dove si snoda la scala per il terrazzo, si riscontrano quattro vani ad uso ufficio, due servizi igienici ed una sala riunioni. L'unità immobiliare oggetto della vendita è posta al piano terra, ha un'altezza interna di 3,20. Identificato nel ?N.C.E.U. foglio 11 particella 513 sub. 2 (catasto fabbricati), consistenza 0, indirizzo catastale: Via Stoccolma SN, piano: terra, derivante da costituzione dell’11/12/2017 protocollo n. LE0280136 in atti dal 12/12/2017 COSTITUZIONE (n. 3833.1/2017) Coerenze: il corpo è ricompreso nel sub. 3 (Bene comune non censibile) della stessa particella 513?il subalterno è privo di categoria, classificazione e rendita in quanto unità in corso di costruzione. L'intero edificio sviluppa 1 piani, 1 piani fuori terra, 0 piano interrato. Immobile costruito nel 2005.? D) Piena proprietá per la quota di 1000/1000 del terreno industriale sito in Soleto (Le) Via Stoccolma S.N., quartiere zona industriale ASI della superficie commerciale di 10.057,33 mq . Il lotto in esame è costituito dalla fusione di quattro lotti originari (nn. 92, 95, 96 e 99) ricadenti nel Piano Particolareggiato dell'Agglomerato industriale ASI di Galatina-Soleto ricompreso nel Piano Regolatore Territoriale ASI della provincia di Lecce. Si presenta di forma rettangolare sostanzialmente regolare, interamente recintato (con arretramento di 6,00 mt dal ciglio stradale) ed ha accesso da via Stoccolma, asse secondario di penetrazione dalla viabilità principale dell'agglomerato, la S.P. 362 Lecce-Galatina. Da un confronto tra il rilievo del lotto con i fabbricati esistenti (effettuato con sistema di posizionamento satellitare GPS) e la relativa mappa catastale, è emersa una discordanza tra alcune linee di confine dell'area in esame. Come rilevabile nelle tavole 5.0, 5.1 e in particolare nella tavola 5.4 (sovrapposizione tra rilievo e mappa catastale), allegate alla C.T.U. - Planimetrie di rilievo, la recinzione realizzata (e puntualmente rilevata) non coincide con i confini catastali della p.lla 513 ad eccezione del confine ad est su via Stoccolma; appena discordante risulta essere il confine a nord, con la recinzione di altra attività produttiva insediata, più marcate sono invece le differenze rilevate sui confini a sud ed ovest con i terreni confinanti. Sostanzialmente, la porzione di terreno recintata pare ricomprendere al suo interno, con maggior sviluppo superficie, sia l'intera p.lla catastale 513 che il lotto di terreno individuato dal PRT ASI. Identificazione catastale: foglio 11 particella 513 sub. 3 (catasto fabbricati), consistenza 0, indirizzo catastale: Via Stoccolma SN, piano: terra, derivante da costituzione dell’11/12/2017 protocollo n. LE0280136 in atti dal 12/12/2017 COSTITUZIONE (n. 3833.1/2017)?Coerenze: a nord con p.lla 407, ad est con p.lla 228 (via Stoccolma), a sud con p.lle 135 e 467, ad ovest con p.lle 465, 476, 475 e 474 Trattasi di BCNC (Bene comune non censibile) costituito dall'intera area del lotto al netto dei corpi di fabbrica dei subb. 1 e 2 (Corpi A, B e C) ma di pertinenza degli stessi e LIMITATO in sede valutativa alla sola porzione non asservita ai fabbricati realizzati (e quindi in grado di esprimere altra volumetria utilizzabile) ed eventualmente frazionabile in altri lotti singoli, purché di dimensione minima non inferiore a 2.000,00 mq.? Presenta una forma rettangolare sostanzialmente regolare, un'orografia pianeggiante il terreno. PRATICHE EDILIZIE: Richiesta di concessione edilizia N. 967/2002, per lavori di Realizzazione di un centro servizi e sede aziendale nell'agglomerato industriale di Soleto , presentata il 19/12/2001 con il n. 11789 di protocollo, rilasciata il 19/09/2002 con il n. 967 di protocollo, agibilità non ancora rilasciata. Si riscontra una prima richiesta di proroga, in data 14/09/2005, relativa al termine di scadenza della concessione edilizia 967/2002 (motivata con ragioni di inadempienza della ditta appaltatrice); detta richiesta risulta accordata dall'Ufficio tecnico comunale in pari data e prorogata per un anno fino al 19/09/2006; una seconda richiesta di ulteriore proroga, in data 24/01/2012, risulta invece respinta dall'Ufficio Tecnico comunale in quanto l'originaria concessione risulta abbondantemente scaduta con la conseguenza che il completamento dei lavori è subordinato al rilascio di un nuovo Permesso di Costruire (per le opere ancora de eseguire) ex art. 15, c. 3 del DPR 380/2001. Si precisa che delle varie opere previste nel progetto di cui alla Concessione edilizia n. 967/2002 risultano ultimati solo l'autorimessa ed il blocco uffici-servizi mentre il blocco uffici dirigenti risulta realizzato solo per la parte rustica; oltre al completamento di tale blocco non risultano realizzate ancora altre opere accessorie previste in progetto, e cioè: una rampa lavaggio autoveicoli, un'area di stoccaggio e un'isola ecologica. SITUAZIONE URBANISTICA: PRT - Piano Regolatore Territoriale delle aree ASI e Strumento Urbanistico del comune di Soleto in forza delle seguenti delibere: PRT ASI : Del. G.R. n. 2289 del 13/01/1985 - Del. G.R. n. 160 del 13/01/1986 - Variante al P.P. ASI di Galatina-Soleto Del. CDA ASI n. 245 del 29/11/2011 --- P. di F. Comune di Soleto: Variante Generale in forza di Del. C.C. n. 104 del 19/04/1980. L'immobile ricade: nel PRT ASI: Zona A - Aree per insediamenti industriali, artigianali, commerciali e/o distributivi, nello Strumento urbanistico di Soleto: Zona D2 per insediamenti industriali. Norme tecniche di attuazione ed indici: Lo strumento urbanistico comunale vigente recepisce in pieno le prescrizioni tecniche del PRT ASI riportate nell'art. 21 delle relative N.T.A. (Norme Tecniche di Attuazione ) in base alle quali gli interventi urbanistici si attuano secondo i seguenti indici metrici: - I.f.f. (Indice di fabbricabilità fondiaria - rapporto tra volume edificato e area totale del lotto) ) = 3,00 mc/mq - Percentuale di copertura (Rapporto tra area edificata e area totale del lotto) = max. 40% - Alloggi (solo per portinai, custodi e/o addetti alla sorveglianza) della superficie netta utile di = max. 95,00 mq - Edifici per uffici fino a tre piani fuori terra con una superficie complessiva non superiore al 10% della superficie totale del lotto. Il titolo è riferito solamente al terreno nel Comune di Soleto, al fgl. 11 particella 513 . Come riportato nel Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU), nell'ambito dello strumento urbanistico vigente in Soleto l'area in esame è così indicata: "Zona D2-Aree per INSEDIAMENTI INDUSTRIALI" soggetta alle prescrizioni dettate dal Piano Regolatore Territoriale e relativo Regolamento di Fabbricazione e Norme Tecniche di Attuazione"; le previsioni dello strumento urbanistico comunale recepiscono quindi per intero le prescrizioni del Piano Regolatore ASI, strumento "Territoriale" sovraordinato a quello comunale. L'intera area di intervento, oggi individuata dalla particella 513 del foglio 11, ricomprende i lotti 92, 95, 96 e 99 del Piano Particolareggiato dell'agglomerato industriale di Galatina-Soleto del Piano Regolatore ASI. Giudizi di Conformità: Conformità Edilizia: (normativa di riferimento: DPR 380/2001 - Norme Tecniche di Attuazione del PRT ASI di Lecce) L'immobile risulta conforme.?Questa situazione è riferita solamente a autorimessa e blocco uffici-spogliatoi (normativa di riferimento: DPR 380/2001 - Norme Tecniche di Attuazione del PRT ASI di Lecce) L'immobile risulta conforme.?Questa situazione è riferita solamente a blocco uffici dirigenti ma limitatamente alla parte finora realizzata, e cioè il rustico del fabbricato Conformità Catastale: Sono state rilevate le seguenti difformità: come specificato anche nella descrizione sommaria del Corpo D (terreno di pertinenza, Bene comune non censibile), si riscontra una discordanza tra lo stato reale dei luoghi (recinzione del terreno rilevata con strumentazione satellitare GPS) ed il perimetro catastale della p.lla 513, in particolare lungo i confini a sud e ovest con i terreni limitrofi. Tali discordanze potrebbero derivare o da una mancata regolarizzazione dei confini dei lotti edificatori industriali (così come individuati nel PRT del Consorzio ASI e probabilmente non coincidenti con vecchi confini catastali) o da un non corretto posizionamento dalla recinzione del lotto. Una futura regolarizzazione di tali incongruenze potrebbe comportare i frazionamenti delle particelle coinvolte (per l'esatta individuazione delle linee di confine) con i conseguenti passaggi di proprietà oppure lo spostamento dei tratti di recinzione realizzati su linee di confine non corrette. Si precisa in ogni caso, che la recinzione realizzata (al netto dell'arretramento di 6,00 mt dal ciglio stradale prevista dal PRT) contiene al suo interno sia l'intera p.lla 513 (così come riportata nella mappa catastale) sia l'intero lotto edificatorio individuato dal PRT del Consorzio ASI (nato dalla fusione dei lotti 92, 95, 96 e 99) e tenuto come base progettuale per l'intervento edilizio approvato e parzialmente realizzato. Piena conformità catastale si rileva invece per i fabbricati esistenti. L'immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. Conformità Urbanistica: (normativa di riferimento: Norme tecniche di attuazione del PRT ASI di Lecce) L'immobile risulta conforme. Stato di possesso: libero.

Giudice

Dott. Sergio Memmo
Tribunale: Lecce - Via Brenta

Curatore

Avv. Marco Paolo Mazzotta
Contatti Telefonici: 0832 318106; 0832 457053; 349 5562597

Altre info

Pubblicato il: 12/11/2019
Tipo assegnazione: Vendita senza incanto

Per visualizzare la documentazione, li dove il documento non sia sotto forma di immagine è necessario aver installato il plug-in Acrobat Reader. In questo caso il documento verrà visualizzato in formato pdf. Si sottolinea che il plug-in è gratuito e lo si puo' installare cliccando sul logo a sinistra

Le informazioni su esposte sono ricavate dai documenti originali inviati dai referenti della procedura. S'invitano i gentili utenti a leggere la documentazione integrale. La maggior parte dei documenti originali risulta non rispondente al requisito n. 17 dell'Allegato A del D.M. 8/7/2005 e Oxanet.it non è autorizzata ad intervenire sul relativo contenuto. Ci si auspica che gradualmente anche i documenti originali siano predisposti in un formato compatibile con i requisiti di accessibilità di cui alla L. 4/04 (cd. legge Stanca)