Dettaglio annuncio

Procedura R.G. n° 20000900/2005

Note: OFFERTE DA DEPOSITARE ENTRO LE ORE 12 DEL GIORNO FERIALE ANTERIORE A QUELLO DELL'INCANTO, PRESSO L'UFFICIO DEL NOTAIO. Leggere attentamente le modalità di partecipazione riportate in avviso.

DETTAGLI ASTA

Data: 26/11/2020 ore: 10.30
Località: RACALE (LE)
Tipologia: Abitativo
Base asta: € 10.781,25
Offerta Minima: € 10.781,25
Rilancio minimo: € 1.000,00
Cauzione:
Lotto Unico : Civile abitazione, in pessimo stato di manutenzione, sita nel Comune di Racale via Archimede n. 12, posta al primo piano con vano scala auto­nomo a piano terra, composta da ingresso, soggiorno, cucina, disimpe­gno, due camere da letto, bagno, balcone antistante, terrazzina a livel­lo retrostante e terrazzo lastrico solare direttamente sovrastante, per una superficie coperta di circa mq. 156 oltre terrazze e balconi. Nel Catasto Fabbricati foglio 17 part. 638 sub. 2, via Archimede 12, piano 1A, categ. A/3, cl. 2A, vani 7, sup. cat. tot.: mq. 143, sup. cat. tot. escluse aree scoperte: mq, ,134,. rendita di euro 238, 60.

Giudice

Dott. Luca Sforza
Tribunale: Lecce - Via Brenta

Notaio delegato

Dott. Stefania Monosi
Contatti Telefonici: 0832 340308;

Altre info

Pubblicato il: 01/10/2020
Tipo assegnazione: Asta

Per visualizzare la documentazione, li dove il documento non sia sotto forma di immagine è necessario aver installato il plug-in Acrobat Reader. In questo caso il documento verrà visualizzato in formato pdf. Si sottolinea che il plug-in è gratuito e lo si puo' installare cliccando sul logo a sinistra

Le informazioni su esposte sono ricavate dai documenti originali inviati dai referenti della procedura. S'invitano i gentili utenti a leggere la documentazione integrale. La maggior parte dei documenti originali risulta non rispondente al requisito n. 17 dell'Allegato A del D.M. 8/7/2005 e Oxanet.it non è autorizzata ad intervenire sul relativo contenuto. Ci si auspica che gradualmente anche i documenti originali siano predisposti in un formato compatibile con i requisiti di accessibilità di cui alla L. 4/04 (cd. legge Stanca)