Dettaglio annuncio

Procedura R.F. n° 34/2016

Note: QUINTO AVVISO DI GARA TELEMATICA ATTIVA DAL 02/10/2018 AL 09/10/2018 su www.garatelematica.it. LEGGERE ATTENTAMENTE LE NUOVE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE RIPORTATE IN AVVISO E REGOLAMENTO

DETTAGLI ASTA

Località: MARTANO (LE)
Tipologia: Abitativo
Base asta: € 68.216,89
Rilancio minimo: € 1.000,00
Cauzione: € 6.821,70
Lotto 4: Villetta a schiera centrale a MARTANO Via Soleto 298, della superficie commerciale di 134,50 mq per la quota di 100/100 di piena proprietà (***) L'immobile in esame fa parte di un complesso edilizio costituito da una serie di villette a schiera bifamiliari (a due piani) edificate a staffa di cavallo con un unico ingresso comune pedonale da Via Soleto e da due ingressi carrabili (delimitati da cancelli metallici) per le due rampe di accesso alle corsie di manovra (parzialmente scoperte) delle autorimesse interrate. Il compleso edilizio è posto in prossimità dell'ingresso al Comune di Martano dalla Via per Soleto. I dintorni sono caratterizzati prevalentemente da unità immobiliari residenziali ma sono presenti anche alcune attività commerciali perchè vicino alla zona artigianale dello stesso comune. L'unità immobiliare oggetto di valutazione è posta al piano Terra - Interrato, interno 17, ha un'altezza interna di 2,70 mt (piano terra) - 2,50 mt ( piano interrato). Identificazione catastale: l foglio 14 particella 1392 sub. 32 (catasto fabbricati), categoria A/3, classe 4, consistenza 6,5 vani, rendita 332,34 Euro, indirizzo catastale: Via Soleto snc, piano: Terra ed interrato, intestato a ***. l foglio 14 particella 392 sub. 19 (catasto fabbricati), categoria C/6, classe 3, consistenza 18 mq, rendita 33,47 Euro, indirizzo catastale: Via Soleto snc, piano: interrato, intestato a ***. L'intero edificio sviluppa 3 piani, 2 piani fuori terra, 1 piano interrato. Immobile costruito nel 2006. Consistenza commerciale complessiva unità principali: 134,50 m². Alla data del sopralluogo l'immobile risulta occupato da *** con contratto di affitto tipo 4+4, stipulato il 14/12/2015, con scadenza il 14/12/2019, registrato il 14/12/2015 a Maglie ai nn. 1706 modello Sere 3T ( il contratto è stato stipulato in data antecedente il pignoramento o la sentenza di fallimento ), con l'importo dichiarato di 3960. PRATICHE EDILIZIE: Permesso di Costruire N. 63/2006, intestata a ***, per lavori di Realizzazione di un nuovo complesso edilizio, presentata il 28/04/2006 con il n. 5899 di protocollo, rilasciata il 06/06/2006 con il n. 63 di protocollo, agibilità non ancora rilasciata. Permesso di Costruire N. 146/2006, intestata a ***, per lavori di Variante in corso d'opera al P.d.C. n.63/2006, presentata il 05/12/2006 con il n. 16165 di protocollo, rilasciata il 17/04/2007 con il n. 146 di protocollo, agibilità non ancora rilasciata. Permesso di Costruire N. 68/2009, intestata a ***, per lavori di Variante in corso d'opera al P.d.C. n.146/2006 di variante al P.d.C. n.63/2006, presentata il 05/06/2009 con il n. 8778 di protocollo, rilasciata il 24/07/2009 con il n. 68 di protocollo, agibilità non ancora rilasciata. Agibilità richiesta dal costruttore al Comune di Martano in data 11/06/2009 ma non ancora rilasciata.

Giudice

Dott. Giancarlo Maggiore
Tribunale: Lecce - Via Brenta

Professionista delegato

Dott. Francesco Massari
Contatti Telefonici: 0832 305082; 347 5759562

Concessionario

Oxanet.it S.p.a.

Altre info

Pubblicato il: 09/07/2018
Tipo assegnazione: Asta

Per visualizzare la documentazione, li dove il documento non sia sotto forma di immagine è necessario aver installato il plug-in Acrobat Reader. In questo caso il documento verrà visualizzato in formato pdf. Si sottolinea che il plug-in è gratuito e lo si puo' installare cliccando sul logo a sinistra

Le informazioni su esposte sono ricavate dai documenti originali inviati dai referenti della procedura. S'invitano i gentili utenti a leggere la documentazione integrale. La maggior parte dei documenti originali risulta non rispondente al requisito n. 17 dell'Allegato A del D.M. 8/7/2005 e Oxanet.it non è autorizzata ad intervenire sul relativo contenuto. Ci si auspica che gradualmente anche i documenti originali siano predisposti in un formato compatibile con i requisiti di accessibilità di cui alla L. 4/04 (cd. legge Stanca)