Dettaglio annuncio

Procedura R.F. n° 45/2016

Note: AVVISO DI GARA TELEMATICA ATTIVA DAL 22/10/2018 AL 29/10/2018 su www.garatelematica.it. LEGGERE ATTENTAMENTE LE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE RIPORTATE IN AVVISO E REGOLAMENTO.

DETTAGLI ASTA

Data: (In Attesa di aggiornamento) 22/10/2018 ore: 09.00
Località: CASARANO (LE)
Tipologia: IMMOBILE RESIDENZIALE APPARTAMENTO
Base asta: € 73.372,50
Offerta Minima:
Rilancio minimo: € 1.000,00
Cauzione: € 8.000,00
Lotto 2 - Piena proprietà per la quota di 1000/1000 dell’appartamento sito in Casarano (Le) via Portogallo, 54, della superficie commerciale di 108,70 mq; Trattasi di civile abitazione in appartamento inserita in un ampio complesso edilizio a destinazione mista con uffici e negozi al piano terra, civili abitazioni ai tre piani superiori e sottostante piano interrato destinato a box-auto. Il fabbricato si colloca in un'area periferica del comune di Casarano, destinata ad edilizia economica e popolare ma completata con insediamenti privati a carattere residenziale e a destinazione mista, come quello in esame, realizzati prevalentemente a partire dai primi anni 2000; l'intero ambito urbano è perfettamente infrastrutturato, sia con urbanizzazioni primarie che secondarie. L'unità in esame è ubicata al piano 1° con ingresso condominiale posto su via Portogallo al n. 54; dal vano scala si accede all'appartamento composto da una zona giorno, costituita da ampio ingresso- soggiorno con vano cucina e da una zona notte costituita da due camere da letto e bagno; l'abitazione è completata da una veranda coperta da cui si accede ad un ampio terrazzo praticabile scoperto. Identificato nel N.C.E.U. al foglio 2, particella 988, sub 60, categoria A/3, classe 4, consistenza 5,5 vani, rendita 340,86 euro, indirizzo catastale Via Portogallo snc, piano primo, scala D, derivante da Costituzione n. 5679.1/2008 del 25/07/2008 prot. n. LE0263322 in atti dal 25/07/2008 - Variazione toponomastica del 21/07/2016 prot. n. LE0192484 in atti dal 21/07/2016 derivante da aggiornamento ANSC (n. 94338.1/2016) Coerenze: subb. 58, 59, 38. PRATICHE EDILIZIE: -Permesso di Costruire N. 232, per lavori di costruzione di un fabbricato residenziale e commerciale in zona 167, rilasciata il 13/10/2005 con il n. 232 di protocollo.?Il titolo è riferito solamente a intero fabbricato ad uso misto (residenziale-commerciale) tra le vie Spagna, Portogallo, Lussemburgo e Olanda. -Permesso di Costruire N. 202, per lavori di ristrutturazione di un fabbricato civile, rilasciata il 30/10/2008 con il n. 202 di protocollo, agibilità del 16/06/2009.?Il titolo è riferito solamente a civili abitazioni del primo e secondo piano e dei box ubicati al piano interrato del fabbricato tra le vie Spagna, Portogallo, Lussemburgo e Olanda. SITUAZIONE URBANISTICA: PRG - piano regolatore generale vigente, in forza di delibera della Giunta Regionale pugliese n. 2470 del 16/12/2008; l'immobile ricade in zona località "Pietra Bianca", area di espansione urbana destinata ad edilizia economica e popolare, interessata dal Piano di Zona 167, Lotto 1/e del Comparto A, e soggetta a Piano di Lottizzazione convenzionata. Non vi sono sono difformità edilizie, catastali e urbanistiche. Stato di possesso: libero

Giudice

Dott. Sergio Memmo
Tribunale: Lecce - Via Brenta

Curatore

Avv. Marco Paolo Mazzotta
Contatti Telefonici: 0832 318106; 0832 457053; 349 5562597

Altre info

Pubblicato il: 20/07/2018
Tipo assegnazione: Vendita senza incanto

Per visualizzare la documentazione, li dove il documento non sia sotto forma di immagine è necessario aver installato il plug-in Acrobat Reader. In questo caso il documento verrà visualizzato in formato pdf. Si sottolinea che il plug-in è gratuito e lo si puo' installare cliccando sul logo a sinistra

Le informazioni su esposte sono ricavate dai documenti originali inviati dai referenti della procedura. S'invitano i gentili utenti a leggere la documentazione integrale. La maggior parte dei documenti originali risulta non rispondente al requisito n. 17 dell'Allegato A del D.M. 8/7/2005 e Oxanet.it non è autorizzata ad intervenire sul relativo contenuto. Ci si auspica che gradualmente anche i documenti originali siano predisposti in un formato compatibile con i requisiti di accessibilità di cui alla L. 4/04 (cd. legge Stanca)